IL MAESTRO FLAVIO TONIOLO


 

Maestro Flavio Toniolo

Il mio curriculum

(scrive il M° Flavio Toniolo)

Cominciai ad avvicinarmi al Taiji Quan nel 1983. Ero affascinato da quello che trovavo scritto sui libri. Un’arte che si poteva praticare ed iniziare in qualsiasi momento della vita.Maestro Fu Zhong Wen e Li Rong Mei
La lettura di un libro di Chee Soo (che mi aveva inizialmente spinto a muovermi verso la scelta del Taiji Quan) mi spinse a scrivergli. A Coventry (GB) ebbi modo di frequentare i suoi stages per 2 estati di seguito. Il Taiji Quan di Chee Soo (persona molto colta e conosciuta a Londra ed autore di molti libri in materia) era molto asciutto, pratico e nello stesso tempo anche poco conosciuto. Lo stile “Li” si rivelò molto utile per l’apprendimento marziale del Taiji Quan. Nel frattempo in Italia (1986 / 89) cominciavano a venire dalla Cina (invitati da primarie palestre di arti marziali di Milano, Firenze e Roma) i primi qualificati maestri cinesi ad insegnare le forme codificate più conosciute che imparai in diverse occasioni. Ebbi modo di frequentare per circa 2 anni a Milano con stages di poche persone (a volte 2 o 3) e con incontri individuali Zhao Wei Min di Shangai, dove appresi lo stile Chen. Per un periodo di sei mesi seguii a Milano e a Firenze il M° Da Yu Cheng di Nanchino dove imparai il Qi Gong della famiglia The. Studiai individualmente e settimanalmente per più 3 anni con il M° Ermanno Cozzi di Milano (allora con 20 anni di esperienza ed allievo di Yang Sau Chung il figlio maggiore di Yang Cheng Fu) la forma Yang tradizionale lunga. Nel 1989 arrivò in Italia il M° Li Rong Mei, esecutrice di forme ad altissimo livello.

Maestro Fu Zhong Wen e Flavio TonioloCon il M° Li Rong Mei studiai individualmente in più occasioni la spada ed approfondii lo studio delle forme codificate. Allieva del Gran Maestro Fu Zhong Wen che invitò in Italia nel settembre del 1993. Durante le lezioni con Fu Zhong Wen vivevo dentro di me i più bei ricordi del Taiji Quan. Sentivo tutte le lezioni di tutti i miei maestri precedenti ripetersi in un’unica lezione. In quel vecchio saggio, che mi attirava moltissimo, sentivo me stesso quando ancora oggi in palestra ripeto continuamente: binario, bacino, capo sospeso, spalle, mani, gomiti e altro ancora. Ne fui commosso. Insegno dal 1989 dedicandomi con dedizione ed impegno, in quanto sono convinto che la formazione e la crescita dei miei allievi aiuta ad alimentare la mia. Pratico quotidianamente.

Attualmente seguo il M° Hou Tie Cheng di Pechino. Il M° Hou è il maestro più accreditato di Pechino dello stile Yang: ha appreso direttamente dal M° Yang Zheng Ji  (figlio del Gran Maestro Yang Cheg Fu). Il M° Hou ha sempre avuto stretti rapporti di studio e di pratica con molti membri della famiglia Yang (oltre a Yang Zheng Ji che ha seguito fino alla morte) anche con Fu Zhong Wen, Yang  Zheng Duo e molti altri ancora. Questo favorito dal fatto che ha abitato per lungo tempo vicino a Yognian, il paese della famiglia Yang, dove sono sepolti tutti gli antenati.

Seguo il M° Hou Tie Cheng annualmente e solo con lezioni individuali  dal 2012: mi sta trasmettendo tutte le sue conoscenze di oltre 50 anni di studio e di insegnamenti. Essendo rara la trasmissione diretta da un maestro cinese ad un “non cinese” mi sento molto onorato. Così come mi sento molto onorato di aver ricevuto il documento di discepolo del Gran Maestro Hou Tie Cheng inserendomi alla 6° generazione di Taiji Quan della famiglia Yang.

maestro flavio toniolo posizione ventaglio

La mia formazione e l’attuale lavoro

(scrive il M° Flavio Toniolo)

La mia formazione è avvenuta esclusivamente con lezioni individuali, quindi con un rapporto di trasmissione diretto. I maestri che normalmente cito li ho frequentati per un periodo minimo di 2 anni con incontri settimanali o quindicinali. Quando iniziai il Taiji Quan sapevo che da maestro a maestro ci sono delle differenze anche sensibili di movimento pur praticando lo stesso stile. Quindi valutando e constatando buona la fonte di acquisizione di quel maestro e la qualità del Taiji Quan che da lui imparavo (si noti che tutti i miei maestri godevano di un’esperienza minimo ventennale) decisi di dedicare tutti i miei sforzi allo studio e all’approfondimento personale di quanto imparato.

Ho codificato tutto con scritti e registrazioni video che iniziano dal primo giorno dell’apprendimento del singolo movimento. Completata la mia formazione di base ed il programma che sin dall’inizio mi ero puntualmente prefissato di raggiungere (che comprendeva lo studio delle forme e dell’aspetto marziale) iniziai il mio lavoro personale.

Lo studio dei classici e la divisione di ogni movimento in sempre più piccole parti mi ha permesso di acquisire maggiore precisione ed informazioni. Oltre al suddetto lavoro (fermo restando che non è mia intenzione imparare altre forme o stili in aggiunta a quello che già pratico), se ho la possibilità di conoscere con stages o lezioni individuali qualche buon maestro lo faccio.

Non mi considero un “arrivato”, penso solo di essere sempre, ancora oggi dopo molti anni di apprendimento e di pratica, un buono studente, attento a cogliere e a ricercare le varie opportunità per migliorare il mio studio ed il Taiji Quan che pratico. E’ mia intenzione continuare ad insegnare con amore e passione, convinto del fatto che la crescita dei miei studenti aiuta ed aiuterà ad alimentare la mia. Continuerò a farlo finché corpo e mente mi permetteranno di farlo.

maestro tai chi flavio toniolo posizione

 

Questo sito utilizza i cookie. Cliccando Accetta, autorizzi l'utilizzo dei cookie Altre Info

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi