LA SCUOLA


 

Il TAIJI QUAN dello stile YANG dalla A alla Z

“La Via del T’ai Chi” insegna e sviluppa il Taiji Quan dello stile Yang. Prima il codificato (forme o sequenze di movimenti nate dopo il 1956 e frutto del lavoro di un’equipe di maestri qualificati) e poi il tradizionale. Si comincia con la prima forma composta di 24 movimenti. Si passa in seguito allo studio della forma composta di 42 movimenti. Lo studio successivo della spada a doppio taglio (forme codificate composte di 16 e 32 movimenti) conclude lo stile Yang codificato.

Tutto questo lavoro molto utile all’allievo serve per prepararlo sia da un punto di vista fisico (maggiore fluidità nei movimenti, rimozione delle tensioni, sviluppo del movimento di tutto il corpo) componente Yang, sia da un punto di vista mentale (più memoria visiva, maggiore calma e tranquillità, più serenità nell’affrontare le diverse situazioni della vita quotidiana) componente Yin. Tutto si può riassumere in un maggiore equilibrio psicofisico.

Come si può vedere da “Il programma” all’interno della nostra scuola si studia tutto ciò che riguarda il Taiji Quan dello stile Yang. Quindi non si imparano le sole forme, ma contemporaneamente anche tutto il lavoro che si svolge in coppia (a 2 a 2) come il Tui Shou e lo studio delle applicazioni marziali dei singoli movimenti.

 

posizione vert tai chi

Qui infatti trovano conferma, attraverso l’efficacia della tecnica, tutte le impostazioni posturali e le regole generali di movimento acquisite durante lo studio delle forme.

Si eseguono i Tui-Shou (mani che spingono) ed i Ta-lu (grandi spostamenti), tutti i Chin-na (leve articolari), il San-Shou (la simulazione di un combattimento tra due persone), il Qi Gong (accurati esercizi di respirazione per incrementare l’energia interna QI) e la meditazione.

Finito lo studio delle forme codificate il programma prosegue con la forma Yang tradizionale (detta anche classica o lunga) così come è stata trasmessa da Yang Chengfu. Continua (ovviamente e sempre a pari passo con lo studio della forma) il lavoro di coppia con i Tui-Shou e con varie altre applicazioni marziali. Si aumenta così maggiormente la percezione di contatto, la sensibilità, l’ascolto non solo personale ma anche del nostro compagno che non è il nostro avversario, ma un aiuto allo studio. Il lavoro continua a volte con piccoli gruppi distinti e a volte con uno studio approfondito con il maestro.


 

Questo sito utilizza i cookie. Cliccando Accetta, autorizzi l'utilizzo dei cookie Altre Info

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi